ABUSO DI FARMACI: overdose a 23 anni

ABUSO DI FARMACI: overdose a 23 anni

Alla giovane Amy era stato diagnosticato lupus ed epilessia da quando era adolescente, motivo per il quale assumeva diversi farmaci. Con il passare del tempo, però, è arrivata ad assumere fino a 30 pillole al giorno, decisamente troppe per il suo corpo che non ha retto. Amy è morta a seguito di un overdose da farmaci a soli 23 anni. Dagli esami è risultato che aveva assunto ossicodone, che può essere mortale se assunto in maniera inappropriata. “Ogni mamma pensa che suo figlio sia fantastico, ma mia figlia Amy lo era davvero. Era la mia unica figlia, il che la rendeva ancora più preziosa per me, ed era gentile e piena di energie” ha raccontato la madre.

La malattia di Amy le è stata diagnosticata quando aveva 14 anni, come racconta la madre: “Quando improvvisamente ha avuto difficoltà a salire le scale ho capito che qualcosa non andava. Provava facendo piccoli passi, ma il dolore aumentava. Con il passare dei mesi ha continuato a peggiorare. Era esausta e collassava a letto non appena tornava da scuola. Fecero a Amy degli esami del sangue, e le fu diagnosticato un lupus, una malattia autoimmune per cui il sistema immunitario attacca gli organi e i tessuti del corpo: “Non esiste una cura” ci ha detto il dottore. Ho guardato Amy, aveva tutta la sua vita davanti”. A seguito della diagnosi la ragazzina ha quindi iniziato ad assumere farmaci per cercare di diminuire il dolore: “Ha smesso di uscire, gli amici non la chiamavano più“.

Con il passare degli anni, Amy ha deciso di cercare la propria indipendenza lasciando al casa materna. La madre la chiamava spesso, ma un giorno si è accorta di non averla sentita e ha iniziato a preoccuparsi. Le ore passavano e Amy non rispondeva al cellulare. A trovare il cadavere è stato il padre, che recatosi nel suo appartamento ha sfondato la porta e l’ha trovata faccia a terra con il barattolino degli antidolorifici vicino a lei. L’autopsia ha dimostrato che Amy è morta per overdose di farmaci. “Non sapremo mai se ne ha presi troppi per un piccolo di dolore o perché aveva dimenticato quanti ne aveva presi” ha concluso la madre.

TI E' PIACIUTO ?
complessivo : 0 media : 0

Lascia un commento

Chiudi il menu