EMANUELA ORLANDI – individuati due ossari

EMANUELA ORLANDI – individuati due ossari

Alessandro Gisotti, direttore ad interim della Sala Stampa della Santa Sede, ha fatto sapere che vari resti di ossa divisi in due ossari chiusi da una botola sono stati individuati nel Cimitero Teutonico del Vaticano durante gli scavi nelle due tombe dove, si diceva, poteva essere stata sepolta Emanuela Orlandi. Le tombe delle due principesse, lo scorso 11 aprile, quando erano cominciati gli scavi, erano però state ritrovate vuote. In quella occasione era stato annunciato che gli accertamenti “di carattere documentale e logistico sarebbero continuati”. Proprio da quelle ricerche è emerso che “come risulta agli atti del Pontificio Collegio Teutonico, tra gli anni ’60, ’70 del secolo scorso sono stati effettuati lavori di ampliamento del Collegio stesso. In quel periodo i lavori hanno interessato l’intera aerea cimiteriale e l’edificio del Collegio Teutonico”.

Per questa ragione, fanno sapere i responsabili delle indagini, “è pertanto possibile che le spoglie delle due principesse siano state traslate in altro luogo idoneo del Campo Santo. Sono state quindi svolte con le maestranze competenti le conseguenti verifiche per constatare la situazione degli ambienti attigui alle tombe. Tali ispezioni hanno portato alla individuazione di due ossari collocati sotto la pavimentazione di un’area all’interno del Pontificio Collegio Teutonico, chiusi da una botola. Tali ossari sono stati immediatamente sigillati per il successivo esame e repertazione dei materiali ossei ivi giacenti, sempre nell’ambito e con le modalità richieste dalle attività istruttorie”. Gli esami di verifica avverranno in presenza non solo dei periti dell’Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano, ma anche della stessa famiglia Orlandi, sabato 20 luglio alle 9 del mattino. Il legale della famiglia di Emanuela, Laura Sgrò, ha ribadito intanto: “Il nostro interesse è collaborare attivamente con la magistratura vaticana per capire come mai quelle due tombe fossero vuote. Se lo capiamo insieme è meglio”.

TI E' PIACIUTO ?
complessivo : 0 media : 0

Lascia un commento

Chiudi il menu