FRANCO ZEFFIRELLI ci ha lasciati

FRANCO ZEFFIRELLI ci ha lasciati

Il Maestro è venuto a mancare nella sua casa romana sulla via Appia, e la fondazione a lui intitolata ha scritto “Si è spento serenamente pochi minuti fa aggiungendo che la scomparsa è avvenuta alla fine di una lunga malattia.Franco Zeffirelli, nato il 12 febbraio 1923 a Firenze, con alle spalle una carriera nel cinema lunga più di sessant’anni, ha riscosso successi internazionali in molti campi del mondo dell’arte, dal teatro alla televisione, rendendolo vincitore di molti premi, tra cui 5 Donatello, 2 Nastrid’Argento e due candidature agli Oscar.Cresciuto dalla zia e da una signora inglese, entrambe appassionate di Shakespear e dell’Opera, hanno fatto nascere e crescere nel giovane Zeffirelli ciò che diventerà poi la sua vita, ovvero un’ode all’arte. Durante la guerra combattè a fianco dei partigiani e quando tutto finì, iniziò a studiare all’Accademia delle Belle Arti e alla facoltà di Archittettura. Nel 1946 si trasferì a Roma dove esordì come attore di cinema e teatro. Ma il grande cambiamento nella carriera di Zeffirelli fu l’incontro con Luchino Visconti, uno dei più grandi registi del cinema, del teatro e dell’opera del XX secolo. Dopo esser stato suo assistente per oltre dieci anni, decise di debuttare anche nella regia. Lavorò con eccelsi artisti come Maria Callas, Placido Domingo, Luciano Pavarotti, Herbert Von Karajan, Leonard Bernstein e Carlos Kleiber. A gennaio 2006 è stato messo in scena al Teatro dell’Opera di Roma il Don Giovanni e a seguire, per l’apertura della stagione alla Scala nel dicembre 2006 è andata in scena l’Aida. Di nuovo al Teatro dell’Opera di Roma nell’aprile 2007 per una nuova Traviata e sempre per l’Opera di Roma: Tosca, andata in scena a gennaio 2008.

TI E' PIACIUTO ?
complessivo : 0 media : 0

Lascia un commento

Chiudi il menu